News & Press

Plastica innocente
Insieme per la consapevolezza ambientale e per la riduzione dell’inquinamento causato dalla plastica, nella prospettiva di un design più sostenibile: Istituto Marangoni e la gallerista e curatrice Rossana Orlandi, già allieva della scuola, lanciano il progetto “Guiltlessplastic”, che comprende anche un concorso di design.

Rossana Orlandi.

Orlandi dal 2017 lavora per coinvolgere il mondo del design nell’impegno di dare nuova vita alla plastica. Guiltlessplastic porta un contributo con il Ro Plastic Prize, un concorso internazionale che premia progetti sostenibili e realizzati in plastica riciclata e riciclabile.

Dell’iniziativa fa parte anche il Ro Ring, un palcoscenico sul quale designer internazionali hanno condiviso, durante i giorni della Design Week di Londra, idee su come affrontare la sostenibilità e il riciclo della plastica. Tra i protagonisti del dibattito anche Mark Anderson, Director of Education di Istituto Marangoni Design.

Tra le oltre trecento candidature provenienti da 50 paesi la giuria di professionisti ed esperti del settore ha scelto tra i finalisti anche un designer che ha studiato all’Istituto Marangoni e uno studente: Terence Coton, che oggi lavora nel team di ex studenti Prisma Project, e Marco Ripani, vincitore del concorso Tales and Tables: new technologies for a new conviviality, lanciato l’anno scorso da Istituto Marangoni in collaborazione con Cappellini.

I progetti, vincitori e non, saranno esposti durante la prossima London Design Week di settembre presso la Scuola di Moda e Design di Istituto Marangoni Londra. Rossana Orlandi terrà in questa occasione una conferenza aperta al pubblico  in cui sarà centrale l’esigenza di progettare con una nuova visione attenta al futuro del pianeta.

Due altre iniziative si concentreranno inoltre su comunicazione e sostenibilità. La prima a Milano – On the Look Out – cui parteciperanno i candidati alla borsa di studio per il corso Master in Design Management. Partendo dall’identità della Galleria Rossana Orlandi e dal suo ruolo come promotrice di nuovi linguaggi del design, i partecipanti sono invitati a proporre una strategia di marca su come il famoso spazio di arte e design dovrebbe evolversi nei prossimi anni per cogliere le tendenze del design emergenti.

La sede di Londra invita invece i giovani più ambiziosi a candidarsi per vincere una borsa di studio per il Master in Interior Design. Per partecipare, è necessario produrre 15 disegni e una mood board per uno spazio commerciale sul tema Reusing and recycling everyday waste, con l’uso originale e sostenibile di materiali riciclati.


Istituto Marangoni