News & Press

Triennale: verso il nuovo CdA
Il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini ha firmato l’8 febbraio il decreto di nomina del nuovo consiglio d’amministrazione della Fondazione Triennale di Milano. Stefano Boeri è il primo nome della terna di consiglieri designati dal ministero e, per statuto, la nomina del presidente deve avvenire tra i membri designati dal Comune di Milano. Nel caso fosse avanzata la candidatura di Boeri alla presidenza, come viene dato per certo, il Comune dovrebbe dargli la sua approvazione, per altro da tempo espressa nelle parole del sindaco Giuseppe Sala.

Con Boeri il nuovo consiglio d’amministrazione vede altri due membri di nomina ministeriale: Lorenza Bravetta, consigliere del ministro Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale, e Alberto Artioli, già Sovrintendente ai Beni architettonici della Lombardia.

La Regione Lombardia ha designato il suo presidente uscente, Roberto Maroni (senza incarichi operativi), mentre il Comune di Milano ha nominato Vincenzo Manes, esponente del Terzo settore e fondatore dell’associazione Dynamo, e il vicepresidente di Assolombarda Antonio Calabrò.

A loro si aggiungono Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di Commercio metropolitana di Milano, Monza Brianza e Lodi, e la segretaria generale della stessa Camera di Commercio Elena Vasco. Elena Tettamanzi, presidente dell’associazione Amici della Triennale, rappresenterà i soci partecipanti sostenitori della fondazione.

Il nuovo consiglio di amministrazione si riunirà per eleggere il presidente il 16 febbraio.