News & Press

Un programma per il design
Un'agenzia nazionale dedicata a promuovere le strategie dell'innovazione presso le aziende e la formazione al design, una piattaforma web che diventi il luogo in cui tutti gli attori della filiera del design possano parlare tra loro e scambiarsi informazioni e indicazioni, una Giornata Nazionale del Design per diffondere presso il grande pubblico la cultura del progetto.

Sono le principali proposte avanzata dalla commissione di studio del ministero dei Beni e delle Attività culturali che sono state illustrate il 20 maggio 2019 a Roma, al Collegio Romano, dal ministro Alberto Bonisoli.

Il punto è rendere pià incisiva l'azione del governo: "Abbiamo bisogno di persone specializzate che abbiano i contatti giusti", dichiara Bonisoli all'agenzia ADN Kronos. 

 
Al design, al graphic design, alla moda e all'arte applicata si dedicherà anche un'apposita struttura del ministero, diretta da Federica Galloni.
 

 
Federica Galloni, architetto, Direttore generale Arte, Architettura contemporanee e Periferie Urbane presso il MiBAC. (Foto: ilmaestroemargherita.com)
 
 
In gioco non c'è soltanto l'amplificazione a livello nazionale del successo delle settimane del design  collaudate a Milano, ma il coinvolgimento concreto del design nell'opera di ristrutturazione e valorizzazione di tutto il territorio italiano: "Abbiamo progetti per i centri storici di Cosenza, Taranto, Napoli, Palermo", continua Bonisoli. "Penso che un terreno di prova sia coinvolgere, all'interno di questo programmi, qualcuno che si occupi di design dei servizi. Si tratta di un'idea innovativa che guarda alla qualità della vita dei luoghi." Si è già svolta una riunione per mettere a punto un programma per Palermo.
 
Bonisoli incontrerà nuovamente la Commissione di studio a Milano nel prossimo luglio, per varare proposte operative che dovrebbero coinvolgere tanto il ministero dell'Università e della Ricerca quanto quello degli Esteri.


In alto: Alberto Bonisoli, ministro per i Beni e le Attività Culturali.