News

Un ristorante al centro della Terra
Marmomacc, il salone dei materiali lapidei che si apre alla fine del settembre a Verona, ospita anche quest'anno un Ristorante d'autore, nel cui allestimento il marmo e la pietra vengono valorizzati al meglio attraverso il progetto: 'Viaggio al centro della terra (questo il titolo alla Jules Verne del progetto) è realizzato a cura di ADI Veneto Trentino Alto Adige.



Un rendering del progetto.



Il progetto ­– a cura di Alessandro Barison, Cristian Dal Bianco, Tommaso Gentile, Silvia Sandini, Carlo Trevisani – "vuole essere un simbolico viaggio dentro al marmo", spiegano gli organizzatori, "per scoprire la geometria della materia e osservarne al microscopio la struttura molecolare e i colori dei cristalli; un viaggio di fantasia in cui la creatività si traduce in nuovi stimoli e nuove sperimentazioni."

Il progetto fa parte di The Italian Stone Theatre – il padiglione realizzato da Marmomacc con il supporto del Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), dell’ICE Italian Trade Agency e di Confindustria Marmomacchine nell’ambito del Piano di Promozione Straordinaria del Made in Italy per la valorizzazione dell’eccellenza del comparto litico e tecnologico nazionale.



L'ingresso nel "vulcano" che porta al centro della terra..


L’ingresso del ristorante – i materiali sono forniti da Marmi Zandobbio e Remuzzi Marmi – sarà “l’entrata del vulcano”, una cornice intima ma colorata  per stimolare l’esplorazione del mondo del design e, ovviamente, del cibo.

Il ristorante sarà come sempre aperto ai visitatori e offrirà la cucina di quattro chef Enrico Bartolini (28 settembre), Beppe Maffioli (29 settembre), Andrea Tonola (30 settembre), Stefano Cerveni (1 ottobre) – che proporranno menu di degustazione.

Per i soci ADI - che visitando MARMOMACC possono ottenere 1 CFP - l'ingresso alla fiera è gratuito: occorre presentarela tessera ADI e registrarsi ai desk all'entrata del Centro Congressi.


 

Viaggio al centro della terra,
Ristorante d'autore
28 settembre - 1 ottobre
Marmomacc, pad. 1, VeronaFiere