XXVI Compasso d’Oro (2020): I vincitori

Per la prima volta aperti al pubblico
gli spazi del nuovo ADI Design Museum


Dal 9 serttembre 2020 Milano ha una nuova piazza: si chiama “piazza Compasso d’Oro” ed è stata intitolata dagli assessori del Comune di Milano Filippo Del Corno (Cultura) e Pierfrancesco Maran (Urbanistica, Verde, Agricoltura) prima della cerimonia di premiazione del XXVI Compasso d'Oro .




Sulla piazza si affacciano la nuova sede dell'ADIO e il nuovo ADI Design Museum che, in attesa dell’esposizione permanente, ha ospitato fino al 16 settembre 2020 la mostra della XXVI edizione del premio, intitolata Mettere radici.

La premiazione si è svolta nella grande sala dell’ex edificio industriale: oltre ai 18 premi Compasso d’Oro – assegnati dalla giuria internazionale presieduta da Denis Santachiara e composta da Luca Bressan, Virginio Briatore, Jin Kuramoto, Päivi Tahkokallio – sono stati assegnati 9 premi Compasso d’Oro alla carriera, 3 premi Compasso d’Oro alla carriera internazionali e, novità significativa di questa edizione, anche 3 premi Compasso d’Oro alla carriera del prodotto a oggetti cui il design ha garantito non solo il successo ma anche una straordinaria durata: progettati da decenni sono ancora felicemente in produzione. Il panorama del design italiano di oggi è completato, come di consueto, dai premi ai migliori progetti realizzati da allievi delle scuole di design italiane: la Targa Giovani.

Le parole chiave di questa edizione sono state sviluppo, sostenibilità e responsabilità. “Tre priorità, quindi, che non possono più essere affrontate separatamente”, ha spiegato Luciano Galimberti, presidente ADI. “Rappresentano una complessità originale, dove le ragioni dello sviluppo si devono misurare con quelle della sostenibilità e della responsabilità allargata ben oltre i confini del pragmatismo tendente a far coincidere la verità con l’utilità.”

Per Umberto Cabini, presidente della Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro, questa era un’edizione di svolta: “Un traguardo consolidato ma aperto al futuro. L'edificio ristrutturato dell'ADI Design Museum - Compasso d'Oro non è solo un simbolo significativo della storia della cultura italiana, ma lo strumento concreto del lavoro cui ci prepariamo: diffondere i valori del progetto nel grande pubblico”.

La mostra comprendeva anche un’installazione con 18 nuovi alberi (uno per ogni premiato) messi a dimora per l’occasione. Al termine della manifestazione sono entrati a far parte del fondo di forestazione urbana ForestaMi promosso da Regione Lombardia, Città metropolitana e Comune di Milano, il cui obiettivo per il 2030 è arricchire di oltre 3 milioni di nuove piante il patrimonio verde urbano.


LE MENZIONI D'ONORE

LA TARGA GIOVANI




Il catalogo della mostra

 

Mettere radici – XXVI Compasso d’Oro ADI
9 – 16 settembre 2020, ore 11 – 20
Ingresso libero con prenotazione online
ADI Design Museum - Compasso d’Oro
p.zza del Compasso d'Oro 1
(ingresso da via Ceresio 7), Milano



SETTE INTERVISTE AI PREMIATI



Rossella Bertolazzi, Compasso d'Oro alla carriera




Gilda Bojardi, Compasso d'Oro alla carriera




Daniela Fantini e Roberto Boffi, Compasso d'Oro per AK/25




Marco Ferreri, Compasso d'Oro alla carriera




Carlo Forcolini, Compasso d'Oro alla carriera




Nasir Kassamali, Compasso d'Oro alla carriera con Nargis Kassamali




Vanni Pasca, Compasso d'Oro alla carriera



 

XXVI Compasso d'Oro