2022: Milano

La qualità si fa sistema: la mostra all’ADI Design Museum




L'edizione di quest'anno dell'ADI Design Index – la prima fase della preselezione per il Compasso d’Oro del 2024 – si apre all'insegna di tre parole: libertà, sistema, qualità. Libertà di ideazione e di metodo, presenza del design in tutti gli aspetti del sistema produttivo – dai materiali ai servizi alla comunicazione, qualità dei prodotti.



La presentazione di ADI Design Index 2022 a Milano.

Sono stati 248 i prodotti selezionati e 22 i progetti scelti per la Targa Giovani, la sezione destinata ai lavori degli studenti delle scuole universitarie di design. Tra le categorie in cui i selezionati sono distribuiti, quest’anno ai 51 prodotti per l’arredamento domestico si sono aggiunti i 18 del settore Illuminazione, istituito come categoria a sé per seguire le recenti trasformazioni tecniche e tipologiche del settore. Ma al Design per il lavoro e al Design per la persona si sono affiancati, per importanza di numeri e di idee, il Design dei materiali e dei sistemi tecnologici (24 prodotti che contribuiscono alla realizzazione di altri prodotti più complessi), la Ricerca per le imprese (15 studi che aprono strade nuove all’organizzazione e alla capacità produttiva delle aziende, al di là dei singoli prodotti) e il Design sociale (13 iniziative per rendere migliore la vita degli utenti).

Come sempre non solo una selezione di merito, ma anche un’indicazione di contenuti del design di oggi: "Troppo spesso la qualità viene usata come semplice indice di appartenenza a un insieme di fattori produttivi, i quali spesso si identificano con un valore economico elevato, che sconfina con il settore del lusso", ha spiegato il presidente ADI Luciano Galimberti. "Per il design italiano questo equivoco deve essere risolto e chiarito attraverso la definizione di criteri che danno forma alla qualità come processo progettuale, realizzativo e distributivo capace di creare valore durevole nel tempo.”

Un indirizzo che si innesta su competenze ormai mature in tutti gli attori del sistema design: “Non è un caso che il design italiano sia da decenni protagonista dello stile di vita”, secondo Umberto Cabini, presidente della Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro. “La collaborazione tra imprenditori e designer, insieme con l’impegno nel lavoro e nelle strategie, ci ha fornito un know-how culturale che oggi è patrimonio di tutti.”

Il progetto grafico del catalogo è di Giulia Peretti e Silvia Recalcati (Paffi), con l’impaginazione di Armando Cosentino. Il progetto di allestimento della mostra è di Pierluigi Molteni Architetti, con il progetto grafico di D+ studio. L’allestimento è stato realizzato da Merlo spa.

La mostra si è reasferita in dicembre all’Istituto dell’Enciclopedia Italiana – Treccani di Roma.

Il catalogo si puà acquistare su questo sito.
 

ADI Design Index 2022
14 – 27 novembre 2022
ADI Design Museum
Piazza Compasso d
Oro 1, Milano



 

ADI Design Index 2022 a Milano

La presentazione del 14 novembre all'ADI Design Museum (foto di Roberto De Ricccardis).